Login
   
    
   Iscriviti


Servizio Civile
Martedì
11 Agosto 2020

Diritti e Doveri

DIRITTI E DOVERI


Una volta superate le selezioni e accettato l’incarico (ogni rinuncia va comunicata preventivamente all’ente promotore del progetto), i giovani neo-volontari si trovano ad operare in un ambiente del tutto nuovo per parecchi di loro. Per questo motivo è molto utile una regolamentazione dei comportamenti, in modo che l’esperienza di Servizio Civile possa essere formativa e utile per i giovani stessi, per l’ente promotore del progetto e per gli utenti del servizio.

Il primo diritto/dovere dei volontari è quello della formazione: i primi giorni saranno dedicati al first contact con il contesto in cui si svolge il progetto. È un momento davvero importante, dove i volontari conoscono le figure professionali al cui fianco opereranno, oltre che una possibilità di ampliare le proprie conoscenze e cominciare a costruire i rapporti interpersonali con gli altri volontari.

Da qui si passa a un secondo importante diritto/dovere: quello di essere guidati da figure professionali preparate che accompagneranno i volontari dalla loro formazione fino alla fine del servizio. Ai volontari spetta seguire le proposte e le indicazioni di queste figure, cercando anche di instaurare un rapporto basato sul dialogo e sul confronto.

Nell’arco dei 12 mesi, i volontari potranno usufruire di 20 giorni di permesso retribuito, 15 di malattia retribuiti e 15 non restribuiti.

Gli altri doveri sono piuttosto semplici ed intuitivi: innanzitutto, ogni volontario deve impegnarsi nel rispetto dei luoghi e delle persone con cui viene a contatto con particolare attenzione alla dignità personale di ogni individuo. In base alle normative, anche i dati personali devono essere trattati con riguardo.

In un rapporto di reciproco rispetto tra l’ente e i volontari, è doveroso che i giovani comunichino per tempo le proprie assenze, che non superino i giorni di permesso previsti e che i permessi per malattia siano accompagnati dal certificato medico.

Contravvenire a questi precetti basilari potrebbe anche costringere l’ente promotore del progetto a infliggere delle sanzioni che vanno dal rimprovero scritto all’esclusione dal progetto.

Chiarite queste poche, ma essenziali norme, non resta che gettarsi nella propria esperienza all’interno dei valori di solidarietà, amore per la natura e i beni artistici, formazione sociale e professionale dei giovani.

Buon Servizio Civile a tutti!
« Indietro


COME CAMBIA LA QUARANTENA
CONSEGNA A DOMICILIO FARMACI
PUNTO INFORMATIVO PER LAVORATORI DA ALTRE REGIONI
COVID 19, FORMAZIONE OPERATORI
TAMPONI, PRIORITA' LAVORO
SERVIZI RIABILITATIVI
TELEFONO PER L'INFANZIA
ASSISTENZA ANTI VIOLENZA
RITIRO FARMACI
SICUREZZA PER GLI OPERATORI
RINNOVO PIANI TERAPEUTICI
PROGRAMMA DI SCREENING
COVID, GESTIRE L'ANSIA
CUP E SPORTELLI ON LINE


VACCINAZIONI

CORONAVIRUS, OBBLIGHI

COVID 19, I DATI

Amministrazione Trasparente

SEGNALAZIONE ILLECITI