PROTEZIONE DATI PERSONALI

Login
   
    
   Iscriviti

3 Iscritti online
adigiorgio

BREAST UNIT

Io mi vaccino contro il covid-19

Comunicati e Newsletter


Comunicati stampa



Newsletter

 

S.P.D.C. DI SIRACUSA
Venerdì
2 Dicembre 2022

Regione Siciliana
Dipartimento Salute Mentale
Direttore Dott. R.Cafiso
U.O.C. Modulo Dipartimentale
Salute Mentale Adulti 1
V.le Tica 39 Siracusa
tel 0931484356    Fax 0931484898
E-Mail
sma1siracusa@asp.sr.it     PEC sma1siracusa@pec.asp.sr.it
U.O.S./SPDC
Responsabile Dr.ssa Martina Passalacqua
c/o   P.O. Umberto I Siracusa
Tel 0931724329
Centralino 0931724111 


 

                    Orario ricevimento Responsabile : tutti i giorni dalle 13.00 alle 13.45

Accettazione         0931/724330       Fax     0931/724330

Studio medici       0931/724329        0931/724331

Infermeria             0931/724333

 

  

      Dirigenti Medici:

      Dott.ssa Lucia Basile

      Dott.Vinci Francesco

 

     

 Tutti gli operatori del servizio psichiatrico di diagnosi e cura sono dotati di tesserino di riconoscimento.

 

    

 

Elenco  delle prestazioni erogate dal S.P.D.C.

 

1)      RICOVERO ORDINARIO

N. Posti letto 15

N.2 camere per degenza  uomini a tre posti letto

N.2 camere per degenza  donne  a tre posti letto

N.1 camera per degenza  con un posto letto
N. 1 camera per degenza con due posti letto 

                                                              

 

 Ricoveri urgenti

 

       VOLONTARIO                                                                         

               

accesso diretto dal pronto soccorso

tutti i giorni  H 24

 

accesso diretto dalle strutture del DSM                                                                  

tutti i giorni feriali  dalle 08,00 alle 20,00

 
     OBBLIGATORIO

 

     Trattamento Sanitario Obbligatorio

  tutti i giorni  H 24 previa immissione dell’ordinanza del Sindaco su proposta medica convalidata dal medico psichiatra del D.S.M. o da medico della struttura pubblica.

 

 

CONSULENZE

 

 

Consulenze psichiatriche urgenti presso le strutture organizzative interne allo stesso Presidio 

Consulenze psichiatriche ordinarie  presso le strutture organizzative interne allo stesso Presidio  

 

 

 

 

 



 
CARTA DEI SERVIZI S.P.D.C. DI SIRACUSA

REGIONE SICILIANA

A.S.L.8 – OSPEDALE “Umberto I” – Siracusa

SERVIZIO PICHIATRICO  DIAGNOSI E CURA

Via Testaferrata n° 1 Tel.0931/724333 fax 0931/724330

Direttore : Dott.ssa Carmela Carbonaro

 

CARTA DEI SERVIZI

 

Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) del Dipartimento di Salute Mentale di Siracusa (DSM I)

·        Sede: Ospedale “Umberto I°” Via Testasferrata n°1, 96100 Siracusa

·        Numeri telefonici: accettazione 0931/724330; studio medici 0931/724329; corsia 0931/724328

 

 

Accesso

 

- Per ricoveri urgenti: previa consulenza psichiatrica presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Umberto I°, tutti i giorni 24 ore su 24;

- Per ricoveri urgenti in trattamento sanitario obbligatorio: previa emissione dell’ordinanza del Sindaco su proposta medica convalidata dal medico psichiatra del DSM, tutti i giorni 24 ore su 24;

- Per ricoveri ordinari: previo invio del medico psichiatra del DSM o in accesso diretto previa valutazione del medico psichiatra del SPDC, tutti i giorni, esclusi i festivi, dalle ore 8 alle ore 20.

 

 

Trattamento clinico

 

Il paziente ricoverato viene sottoposto entro la prima giornata di ricovero a:

1.     Colloqui ed osservazione psichiatrica

2.     Visita medica

3.     Esami ematochimici di routine

4.     Colloquio con i familiari

Nei giorni successivi al ricovero il paziente è sottoposto a:

1.     Visita psichiatrica giornaliera

2.     Eventuali esami strumentali

 

  

Organizzazione tipo della giornata del paziente

 

Ore 07,00: terapia farmacologia infusiva

Ore 08,00: igiene personale

Ore 08,30: terapia farmacologia orale

Ore 08,45: prima colazione

Ore 09,00 - 12,00: visita medica come specificato nel paragrafo del trattamento

Ore 12,00 – 13,30: ricevimento dei familiari da parte dell’equipe curante

Ore 12,30: pranzo

Ore 13,30 – 15,00: visita ai degenti da parte dei familiari

Ore 15,00: somministrazione terapia farmacologia

Ore 16,00 – 18,00: attività cliniche ed attività d’intrattenimento

Ore 18,00: cena

Ore 18,30 – 20,00: visita ai degenti da parte dei familiari

Ore 20,00: terapia farmacologia

 

 

Igiene degli ambienti

 

Le camere di degenza vengono sottoposte a pulizia quotidiana che avviene in modo regolare nelle prime ore del mattino e nel primo pomeriggio; inoltre viene effettuata pulizia ogni qualvolta si presentino emergenze a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Il cambio dei letti viene effettuato con regolarità ogni mattina (sostituzione di lenzuola, federe, tramezze); inoltre il cambio viene effettuato ogni qualvolta vi è un nuovo ricovero e tutte le volte che si ponga un’emergenza.

I comodini dei degenti vengono disinfettati quotidianamente.

La sala da pranzo viene sottoposta a pulizia prima e dopo colazione, pranzo e cena.

I bagni vengono sottoposti a pulizia al mattino, prima e dopo l’igiene personale dei degenti, al pomeriggio e tutte le volte che si ponga la necessità.

Altri ambienti (cucina, infermeria, farmacia, ambulatori, ecc.), sono sottoposti a pulizia almeno una volta al giorno.

 

 

Diritti degli utenti

 

1.     Diritto alla cura: il paziente ha diritto a ricevere tutte le prestazioni mediche ed igienico- sanitarie su esposte.

2.     Diritto all’ascolto: il paziente viene visitato quotidianamente dal medico; inoltre il paziente ha diritto a chiedere di potere, in caso di necessità, di avere un colloquio qualitativamente e quantitativamente adeguato, con un medico, dalle ore 8 alle ore 20, tutti i giorni esclusi i festivi ed i notturni; in caso di necessità, nei giorni festivi e notturni, può essere chiesto l’intervento del medico reperibile.

 

 

3.     Diritto a comunicare: il paziente ha diritto a comunicare come e quando vuole con i familiari e comunque con l’esterno. Inoltre ha il diritto a ricevere telefonate e visite in tutte le ore; per motivi organizzativi e di non intralcio alle attività sanitarie sono previste fasce orarie per le visite dei familiari, ma, nel caso di particolari esigenze (ad es. familiari fuori sede. Ecc.) è attuabile un orario di ricevimento flessibile.

4.     Diritto ad uscire dal reparto: per motivi organizzativi la porta del reparto è chiusa, ma tutti i pazienti che lo desiderano e le cui condizioni psicofisiche lo consentano possono uscire liberamente, previa richiesta; se esistono condizioni psicofisiche a rischio verranno accompagnati dagli operatori. Il paziente in ricovero obbligatorio ha diritto di comunicare con l’esterno e ricevere visite, tranne che le condizioni cliniche non lo consentano.

5.     Diritto all’accudimento personale: il paziente è sollecitato dall’operatore a prendersi cura della propria igiene personale e dell’aspetto. Il paziente non autosufficiente è aiutato dall’infermiere.

6.     Diritto alla non coercizione salvo per finalità terapeutiche: esiste un protocollo scritto sulle procedure per attuare la contenizione; il registro della contenizione precisa chi lo dispone, in quali circostanze, chi l’effettua, la motivazione e la durata.

7.     Diritto all’informazione: il paziente ha diritto ad avere ampie e precise informazioni sul suo stato di salute e sulla sua evoluzione, sulla diagnosi, sul trattamento, sull’iter terapeutico, a prendere visione della propria cartella clinica. Utenti e familiari vengono coinvolti negli obiettivi terapeutici. La dimissione viene discussa con il paziente ed i familiari e con i referenti ambulatoriali del DSM. Al momento delle dimissioni viene rilasciato un cartellino in cui si specificano diagnosi e trattamento nonché continuità ambulatoriale.

8.     Diritto alla privacy: il paziente ha diritto alla salvaguardia dei dati personali, della sua situazione clinica ai sensi della legge sulla privacy.

9.     Diritto ad esprimere accettazione o rifiuto del trattamento: tutto il Servizio è proteso ad ottenere il consenso informato dei pazienti e dei loro familiari.

10.  Diritto di reclamo: tale diritto può essere effettuato direttamente agli operatori del SPDC (eventuali reclami vengono rilevati dal Servizio tramite la carta di soddisfazione e tali reclami servono per migliorare la qualità del Servizio stesso), oppure l’utente può inoltrare eventuali reclami all’URP (Ufficio relazioni con il Pubblico, ubicato presso la sede dell’ASL in Corso Gelone 17) o all’Urp del Presidio Ospedaliero Umberto I°. 

 

Responsabilità degli utenti e dei familiari

 

Gli utenti sono tenuti a mantenere le regole esplicitate in questa carta. I familiari coinvolti nel processo terapeutico sono tenuti a partecipare agli obiettivi del trattamento precedentemente valutato e da essi condiviso.

·        Il Reparto garantisce la continuità delle terapie in corso ove questo sia necessario; pertanto si richiede che i pazienti consegnino i farmaci di loro proprietà, i quali saranno restituiti al momento delle dimissioni.

·        Si consiglia di non tenere in Reparto oggetti di valore e cospicue somme di denaro in quanto il personale di Reparto non ne sarà responsabile; se ne consiglia la consegna ai parenti.

·        Per motivi di sicurezza i pazienti sono tenuti a consegnare al personale oggetti in vetro e taglienti, detersivi e prodotti affini, che verranno custoditi e consegnati per il tempo strettamente necessario al loro utilizzo.

·        Durante la degenza i pazienti possono usufruire di permessi d’uscita all’interno dell’ospedale ed a casa; tali permessi vengono decisi giornalmente, compatibilmente con le condizioni cliniche e con le necessità della cura.

·        In tutto il Reparto è vietato fumare. Si può fumare esclusivamente in giardino, utilizzando i posacenere. Gli accendini e/o i fiammiferi personali verranno custoditi dagli operatori.

·        Non possono essere introdotti in Reparto alcolici né sostanze stupefacenti.

·        L’introduzione di cibi e/o bevande deve essere concordata con il personale.

·        I pazienti sono invitati a non assumere bevande eccitanti dopo le ore 17.00, questo per le possibili ripercussioni sul riposo notturno e per l’interazione con la terapia farmacologia.

·        I telefoni cellulari vanno spenti dalle ore 23.00 alle ore 7.00 ed è vietato, in ordine alle vigenti normative di tutela della privacy, l’uso di telefoni cellulari provvisti di foto/videocamera all’interno del reparto.

·        La televisione e la radio vanno spente dalle ore 23.00 alle ore 7.00 e se ne può far uso esclusivamente all’interno della sala da pranzo.

·        Nel rispetto della privacy dei pazienti si invitano i visitatori ad utilizzare il più possibile gli spazi comuni del Reparto ed è vietato l’ingresso in reparto a ragazzi di età inferiore ai 12 anni.

·        I pazienti sono tenuti a collaborare per mantenere pulito ed ordinato il Reparto, curare la propria igiene; non conservare in comodini ed armadi cibi e bevande non sigillate.

·        I familiari sono invitati a fornire un recapito telefonico al personale, ove possano essere rintracciati previa autorizzazione del paziente, per comunicazioni urgenti.

 

 

 

 

L’SPDC collabora con l’URP nella risposta ad eventuali reclami inoltrati dall’utente e/o dai suoi familiari.

Esiste pertanto l’impegno di chi inoltra il reclamo di richiedere soddisfazione e risoluzione delle cause del reclamo.