Login
   
    
   Iscriviti


Centro regionale Amianto
Sabato
28 Novembre 2020

REGIONE SICILIANA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI SIRACUSA

CENTRO DI RIFERIMENTO REGIONALE PER LA DIAGNOSI E CURA ANCHE PRECOCE

DELLE PATOLOGIE DERIVANTI DALL'AMIANTO

Responsabile: Dr. FRANCESCO GIACALONE
Dirigenti medici:
Dr.ssa Marianna Accolla: oncologo
Dr. Davide Spadaro: pneumologo

Personale infermieristico:
Maria Incorvaia
Giuseppa Silvestro

Ospedale "E. Muscatello" - Augusta

Infermieri: 0931-989933 Medici 0931-989929 /989930 /989931 - Ambulatorio 0931-989932 - fax:0931-989927/28

email: centroamiantosicilia@asp.sr.it
pec: centroamiantosicilia@pec.asp.sr.it


REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO



PRESTAZIONI IN REGIME AMBULATORIALE E DAY SERVICE

·         VISITA SPECIALISTICA PNEUMOLOGICA

·         SPIROMETRIA

·         EMOGASANALISI

·         STUDIO DELLA FUNZIONALITA’ RESPIRATORIA

·         ECOGRAFIA INTERNISTICA

·         NUTRIZIONE CLINICA

·         VISITA SPECIALISTICA CARDIOLOGICA

·         DIAGNOSTICA STRUMENTALE CARDIOLOGICA

·         VISITA SPECIALISTICA INTERNISTICA

·         VISITA SPECIALISTICA ONCOLOGICA

·         SCREENING DI LABORATORIO

·         CONSULENZA DI MEDICINA DEL LAVORO

·         TERAPIA

Con delibera n. 290 del 22/11/2017 l’Azienda Sanitaria provinciale di Siracusa ha istituito il “Centro di riferimento regionale per la cura e la diagnosi anche precoce delle patologie derivanti dall’Amianto” ubicato nel P.O. “E. Muscatello di Augusta” aggregato all’U.O.C. Medicina interna.

Il Centro è stato istituito ai sensi dell’art. n. 8 della legge n. 10 del 29 aprile 2014, in attuazione degli obiettivi del Piano Nazionale Amianto 2013, in ottemperanza alle finalità di cui al comma 3 dell’articolo 6 della legge regionale 14 aprile 2009 n. 5. L’art. 2 della legge n. 10 del 29/04/2014 della Regione Sicilia ribadisce che la tutela della salute nei luoghi di vita e di lavoro dai rischi connessi con l’esposizione all’amianto deve essere attuata mediante ogni mirata ed efficace azione di prevenzione a carico dei vari attori coinvolti.

Il Centro regionale assicura, dopo una valutazione iniziale del paziente, tutto un percorso diagnostico terapeutico di II livello attraverso approfondimenti clinico - strumentali mirati nell’ambito delle professionalità interne all’Ospedale Muscatello ed eventualmente anche con consulenze professionali esterne attivate attraverso protocolli d’intesa.

Ispettorato Territoriale del Lavoro

Tutti i soggetti che ritengono di essere esposti o di essere stati esposti ad amianto per ragioni professionali possono presentare richiesta di inserimento nel registro dei lavoratori esposti ad amianto istituito presso l’Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro.

 

U.O.C. Spresal

In attuazione degli obiettivi del PSR 2014-2018  punto 2,7.1.3. che ai sensi dell’art. 11 della Legge 10/2014 in ottemperanza agli obiettivi formulati dal Dipartimento attività sanitarie ed osservatorio epidemiologico, con specifici programmi di intervento di sorveglianza periodica e prevenzione destinati a lavoratori ex esposti all’amianto a particolari ambiti territoriali come Priolo Gargallo, continuerà a svolgere programma di sorveglianza sanitaria, su base volontaria, verso lavoratori ex-esposti ad amianto inseriti nel database in possesso del Servizio, secondo un protocollo sanitario standardizzato, condiviso ed approvato dalla Regione Sicilia Assessorato alla Salute con DD.GG. n. 286 del /5/2016 pubblicato sulla GURS n. 23 del 27/5/2016, che comprende

  • Compilazione di cartella anamnestica completa con particolare riguardo dell’anamnesi lavorativa
  • Stima retrospettiva dell’esposizione pregressa all’amianto tramite uso di questionario standardizzato a 7 variabili.
  • Visita medica specialistica di medicina del lavoro con esame clinico con particolare riguardo al torace e all’addome
  • Spirometria semplice ed in alcuni casi selezionati anche con diffusione alveolo capillare
  • Rx torace
  • TC HRCT in casi in cui si ritiene opportuno un approfondimento diagnostico

 

A conclusione di tutta la procedura, il medico del lavoro valuterà la periodicità della sorveglianza sanitaria con la quale rimandare a visita periodica ogni singolo soggetto visitato; se invece riterrà opportuno un approfondimento diagnostico con ulteriori accertamenti strumentali e/o visite specialistiche mirate , invierà il paziente presso il Centro amianto dell’ospedale Muscatello per il proseguimento dell’iter diagnostico-terapeutico, al termine del quale lo stesso Centro informerà anche lo S.Pre.S.A.L. dei risultati degli accertamenti sanitari effettuati.

 

Centro regionale per la cura e diagnosi anche precoce delle patologie derivanti dall’amianto
Al Centro potranno afferire:
I soggetti lavoratori ex esposti ad amianto inviati dalle Unità Operative Complesse Spresal  di tutte le provincie siciliane come Centro di II livello di diagnosi e cura; I soggetti in attualità di lavoro inviati dai medici competenti delle ditte che operano su tutto il territorio regionale; I soggetti che ritengono di essere od essere stati esposti ad amianto, per motivi non professionali, inviati sia da medici curanti che da medici specialisti provenienti da tutto il territorio regionale.

 

Il Centro regionale assicurerà dopo una valutazione iniziale del paziente, tutto un percorso diagnostico terapeutico di II livello attraverso approfondimenti clinico - strumentali mirati nell’ambito delle professionalità interne all’Ospedale Muscatello ed eventualmente anche con consulenze professionali esterne attivate attraverso  protocolli d’intesa e convenzioni. 



 

News